venerdì 24 gennaio alle ore 20 PIATTO e

alle 21,15

COME NASCE UN ROMANZO

con Stefania Bertola

a cura di Elena Bigotti con letture di Manuela Currao

Come nasce un romanzo? Da un’idea grande o da molte piccole che si infilano una dopo l’altra come perle su una collana?  Si parte dall’inizio, a scrivere una storia? O è meglio cominciare dalla fine? Nasce prima la storia o i personaggi?  C’è un’ora del giorno preferita per scrivere? Un luogo, uno stato d’animo, una musica? Come si superano i momenti di impasse? A questa e a molte altre domande, tutte quelle che vi verranno in mente, risponderà Stefania Bertola, in un incontro con Elena Bigotti, accompagnato da letture, rivelazioni e segreti. Se vi siete mai fatte, anche solo una volta, la domanda: ma come si fa a scrivere un romanzo, tutto quanto, dalla prima all’ultima pagina, questa è una serata che non potete perdervi.

Stefania Bertola ha pubblicato diversi romanzi (solitamente ambientati a Torino, città dove è nata e vive tuttora) che coniugano sentimento, umorismo e senso del surreale con risultati che possono ricordare la letteratura anglosassone per quanto riguarda il tono leggero e divertente, anche se i temi si discostano decisamente dai canoni di quel genere.

Prenotate per il piatto entro giovedì 23 alle 12.

Scritto in libri con Commenti disabilitati

venerdì 31 gennaio alle ore 20 PIATTO e

alle 21,15 presentazione del libro

SAFFO ’900

Renée Vivien in versi e in prosa

a cura di Margherita Giacobino

(Con una selezione di poesie e di racconti finora inediti in italiano)

Il Dito e La Luna 2019

Vita breve e lunga leggenda di Renée Vivien, la poeta che per prima osò celebrare l’amore tra donne facendo rivivere il mito di Saffo nei primi anni del Novecento.

Innamorata infelice di Natalie Clifford Barney, vicina di casa di Colette che ne ricorda le stravaganze di enfant terrible, amante di nobildonne e prostitute, donna colta e poeta scandalosa, avventurosa viaggiatrice, autrice di racconti crudeli e grotteschi in cui smaschera i ruoli di genere… Renée Vivien è una figura multiforme e sfaccettata, che affascina con le sue contraddizioni e avvince con la musicalità dei suoi versi e l’inaspettato cinismo della sua prosa.

Prenotate per il piatto entro giovedì 30 alle 12

Scritto in libri con Commenti disabilitati

venerdì 10 gennaio alle ore 20,30

proiezione al cinema Teatro Baretti dell’ultimo film di Milli Toja

L’INNOCENZA DEL DRAGO

con Patrizia Spadaro, Rosalia Capasso, Gio Fochesato, Cinzia Comino, Caterina Lusso Giubellino, Alessandra Vella, Barbara Giannini,  Maurizia Ferrari, Monica Fasciani, Laura Fasciani, Elena Bigotti, Viola Gasteau, Sara Lusso, Walter Riccarelli, Ivo Fontanelle, Vito Castrigno, Igor Casella, Silvia Donadio, Silvana Strocco, Alessandra Zanettini, Claudia Bruno, Ivana Odd, Milli Toja, Renato Sibille, Roberto Micali, Luigi Menghini, Maurizio Cossa, e con Alberto Dotta, Mary Canal, Paola Rattazzi e Bice Cairola e Patrizia Sanna.

Suono in presa diretta Lulù Crescimbini

Riprese di Milli Toja, Rita Schilardi e Nicoletta Diulgheroff

Musiche di Paola Molgora

Vi aspettiamo!

Scritto in video con Commenti disabilitati

venerdì 17 gennaio alle ore 20 PIATTO

e alle 21,15  inaugurazione della mostra di Polina Poletti

DAL MARE…oltre. VIAGGIANDO

Colori, immagini, parole

Dedicato a Emilia, Marilena e Rossana viaggiatrici su onde di luce.

Visioni poetiche di Polina recitate da ANTONELLA D’ANNIBALE


Scritto in mostre con Commenti disabilitati

Venerdì 6 dicembre la galleria è chiusa.

Scritto in serate con Commenti disabilitati

Venerdì 13 dicembre alle ore 20 PIATTO

e alle ore 21,15                   Margherita Giacobino presenta

SOLANAS MON AMOUR

Valerie Solanas è un fantasma che ossessiona il femminismo e continua a riapparire, a molte fa paura, altre – più di quante si potrebbe pensare – la amano.

Eccessiva, pazza, geniale, lucidissima – alla fine degli anni Sessanta Solanas diventò, se pure involontariamente, il simbolo della rabbia di tutte le donne. Frequentatrice della Factory di Andy Warhol e del mondo della controcultura newyorchese, vagabonda, fuorilegge del sesso e della società, Solanas assurse alla notorietà per aver sparato all’icona dell’arte pop Andy Warhol ma la sua vera, scandalosa gloria sta nelle sue opere, e soprattutto in quel Manifesto SCUM che ancora oggi detona come una bomba e rappresenta la critica più radicale mai espressa alla nostra società.

Con Margherita Giacobino parliamo di lei, della sua vita nell’assoluta marginalità, della sua visione, del suo humor ribaldo e irresistibile, a partire dai libri pubblicati da Il Dito e La Luna:

Valerie Solanas – Vita ribelle della donna che ha scritto SCUM (e sparato a Andy Warhol), di Breanne Fahs, 2019

Solanas Mon Amour – Undici pezzi di bravura a partire da Valerie, Autrici Varie, 2019


Scritto in serate con Commenti disabilitati

venerdì 20 dicembre dalle ore 20,30

Aperitivo (con cibo)

Incontriamoci prima del Natale per gli auguri, per fare 4 chiacchiere e progetti per l’anno che verrà…vi aspettiamo.

Per regolarsi con il cibo, prenotate!

Scritto in serate con Commenti disabilitati

Come sempre festeggeremo il Capodanno in galleria, portando ognuna qualcosa da mangiare.

Scritto in serate con Commenti disabilitati

venerdì 8 novembre alle ore 20 PIATTO

e alle ore 21,15 inaugurazione della mostra di una giovane artista

DA VICINO NESSUNO E’ NORMALE

di Alessandra Tudisco

“Sono cresciuta in mezzo all’arte, nutrendomi di lei inconsapevolmente in tutte le sue forme.

I quadri della nonna sparsi per la casa avevano la capacità di fissarmi, in qualsiasi punto mi mettessi.

Sono passata dal disegnare sulle tovagliette dei ristoranti di Torino, a dipingere sulle pareti dell’Accademia di Belle Arti di Palermo. E pure da qua, i volti della nonna continuano ad osservarmi.

Sebbene dipingere sia sempre stata per me un’attività irrazionale, incentrata sulla gestualità e sulla pulsione istintiva, vivere a Palermo mi ha consentito di dare una direzione e una profondità a questi gesti. Non raffiguro più soltanto volti, figure e spettri, ma cerco di fondere gesto e ricordo arcaico al fine di utilizzare quella gestualità per comprendere la mia condizione di essere umano e quindi anche di donna…

In questo progetto la donna è l’elemento centrale, la misoginia è lo sfondo…”

Apertura straordinaria sabato 9 novembre dalle ore 17,30 alle ore 20

Scritto in mostre con Commenti disabilitati

venerdì 15 novembre alle ore 20 PIATTO

e alle 21,15     spettacolo teatrale

DIARIO DI UNA LOCANDIERA

di e con Emanuela Currao

Emanuela Currao è un’attrice e drammaturga torinese, amica della galleria delle donne, e da alcuni anni anche una locandiera. Proprio attingendo a questa sua ultima esperienza professionale anni fa Emanuela ha curato per Radio Flash e Radio Popolare Network una rubrica settimanale, DIARIO DI UNA LOCANDIERA, andata in onda nel 2013 e 2014. Per la Galleria delle Donne di Torino Emanuela ha pensato ad un reading ad hoc, racconti, ricordi e musica :

Ho sempre pensato che una  città sia  fatta  dalle persone che la abitano, che la vivono

Noi torinesi viviamo e respiriamo la nostra Torino tutti i giorni. Abbiamo vissuto i suoi cambiamenti, attimo dopo attimo. Ne abbiamo una percezione ovviamente soggettiva, una vecchia amica di cui conosciamo tutte le sfumature, amiamo le qualità e perdoniamo i difetti.

Be io sono una locandiera, ho un piccolo bed and breakfast a San Salvario. Ed in questi anni ho conosciuto un’altra Torino, grazie allo sguardo delle persone che vengono da lontano; uomini e donne che capitano nella nostra città per mille motivi diversi e che portano con se storie e frammenti di vita” .

Apertura straordinaria sabato 16 novembre alle ore 20 per il PIATTO e alle 21,15 per lo spettacolo


Scritto in teatro con Commenti disabilitati

Ass. Sofonisba Anguissola

L’Associazione “Sofonisba Anguissola” che ha preso il nome di una pittrice cremonese del ’500, è stata fondata nel 1987 da un gruppo di donne di Torino impegnate sul terreno della pratica politica femminile e accomunate dalla passione per l’arte e dall’esercizio individuale di pratiche espressive. continua