Venerdì 6 dicembre la galleria è chiusa.

Scritto in serate con Commenti disabilitati

Venerdì 13 dicembre alle ore 20 PIATTO

e alle ore 21,15                   Margherita Giacobino presenta

SOLANAS MON AMOUR

Valerie Solanas è un fantasma che ossessiona il femminismo e continua a riapparire, a molte fa paura, altre – più di quante si potrebbe pensare – la amano.

Eccessiva, pazza, geniale, lucidissima – alla fine degli anni Sessanta Solanas diventò, se pure involontariamente, il simbolo della rabbia di tutte le donne. Frequentatrice della Factory di Andy Warhol e del mondo della controcultura newyorchese, vagabonda, fuorilegge del sesso e della società, Solanas assurse alla notorietà per aver sparato all’icona dell’arte pop Andy Warhol ma la sua vera, scandalosa gloria sta nelle sue opere, e soprattutto in quel Manifesto SCUM che ancora oggi detona come una bomba e rappresenta la critica più radicale mai espressa alla nostra società.

Con Margherita Giacobino parliamo di lei, della sua vita nell’assoluta marginalità, della sua visione, del suo humor ribaldo e irresistibile, a partire dai libri pubblicati da Il Dito e La Luna:

Valerie Solanas – Vita ribelle della donna che ha scritto SCUM (e sparato a Andy Warhol), di Breanne Fahs, 2019

Solanas Mon Amour – Undici pezzi di bravura a partire da Valerie, Autrici Varie, 2019

Scritto in serate con Commenti disabilitati

venerdì 20 dicembre dalle ore 20,30

Aperitivo (con cibo)

Incontriamoci prima del Natale per gli auguri, per fare 4 chiacchiere e progetti per l’anno che verrà…vi aspettiamo.

Per regolarsi con il cibo, prenotate!

Scritto in serate con Commenti disabilitati

Come sempre festeggeremo il Capodanno in galleria, portando ognuna qualcosa da mangiare.

Scritto in serate con Commenti disabilitati

venerdì 8 novembre alle ore 20 PIATTO

e alle ore 21,15 inaugurazione della mostra di una giovane artista

DA VICINO NESSUNO E’ NORMALE

di Alessandra Tudisco

“Sono cresciuta in mezzo all’arte, nutrendomi di lei inconsapevolmente in tutte le sue forme.

I quadri della nonna sparsi per la casa avevano la capacità di fissarmi, in qualsiasi punto mi mettessi.

Sono passata dal disegnare sulle tovagliette dei ristoranti di Torino, a dipingere sulle pareti dell’Accademia di Belle Arti di Palermo. E pure da qua, i volti della nonna continuano ad osservarmi.

Sebbene dipingere sia sempre stata per me un’attività irrazionale, incentrata sulla gestualità e sulla pulsione istintiva, vivere a Palermo mi ha consentito di dare una direzione e una profondità a questi gesti. Non raffiguro più soltanto volti, figure e spettri, ma cerco di fondere gesto e ricordo arcaico al fine di utilizzare quella gestualità per comprendere la mia condizione di essere umano e quindi anche di donna…

In questo progetto la donna è l’elemento centrale, la misoginia è lo sfondo…”

Apertura straordinaria sabato 9 novembre dalle ore 17,30 alle ore 20

Scritto in mostre con Commenti disabilitati

venerdì 15 novembre alle ore 20 PIATTO

e alle 21,15     spettacolo teatrale

DIARIO DI UNA LOCANDIERA

di e con Emanuela Currao

Emanuela Currao è un’attrice e drammaturga torinese, amica della galleria delle donne, e da alcuni anni anche una locandiera. Proprio attingendo a questa sua ultima esperienza professionale anni fa Emanuela ha curato per Radio Flash e Radio Popolare Network una rubrica settimanale, DIARIO DI UNA LOCANDIERA, andata in onda nel 2013 e 2014. Per la Galleria delle Donne di Torino Emanuela ha pensato ad un reading ad hoc, racconti, ricordi e musica :

Ho sempre pensato che una  città sia  fatta  dalle persone che la abitano, che la vivono

Noi torinesi viviamo e respiriamo la nostra Torino tutti i giorni. Abbiamo vissuto i suoi cambiamenti, attimo dopo attimo. Ne abbiamo una percezione ovviamente soggettiva, una vecchia amica di cui conosciamo tutte le sfumature, amiamo le qualità e perdoniamo i difetti.

Be io sono una locandiera, ho un piccolo bed and breakfast a San Salvario. Ed in questi anni ho conosciuto un’altra Torino, grazie allo sguardo delle persone che vengono da lontano; uomini e donne che capitano nella nostra città per mille motivi diversi e che portano con se storie e frammenti di vita” .

Apertura straordinaria sabato 16 novembre alle ore 20 per il PIATTO e alle 21,15 per lo spettacolo


Scritto in teatro con Commenti disabilitati

venerdì 22 alle ore 20 PIATTO

e alle ore 21,15 mostra presentata da Valeria Sangiorgi

ICONIC BEAUTY

di Hellory

“Esperta di xilografia policroma giapponese specializzata nelle tecniche di lusso in uso nel periodo Edo, ha tenuto conferenze e dimostrazioni pratiche in Italia e all’estero, le sue opere dipinti e xilografie sono state esposte in mostre in Italia e all’estero…”

Scritto in mostre con Commenti disabilitati

venerdì 29 novembre alle ore 20 PIATTO

e alle 21,15

INDICAZIONI ASTROLOGICHE PER IL NUOVO ANNO

di

Nicoletta Diulgheroff

In attesa dell’ingresso nel primo degli anni ‘20 vi proporrò riflessioni astrologiche sui 12 segni per affrontare con fiducia e un pizzico di scaramanzia il 2020, l’ anno dei cambiamenti!

Prenotate per il piatto entro giovedì alle 12

Scritto in serate con Commenti disabilitati

venerdì 4 ottobre alle ore 20 PIATTO

e alle 21,15 spettacolo teatrale

SIBILLE

di e con Chiara Poletti e Viola Sartoretto

prodotto da collettivo RÆSTI

“Sibilla, nome di donne veggenti dell’antichità classica, miracolosamente longeve, la cui caratteristica saliente era di non essere legate a un culto oracolare fisso, ma di profetizzare quando e dove erano ispirate (anche senza essere interrogate) talora con frasi di dubbia interpretazione.

Sibille è liberamente ispirato al romanzo Una donna di Sibilla Aleramo, racconto che si interseca con i frammenti, resti, detriti di altre donne…”


Scritto in teatro con Commenti disabilitati

venerdì 11 ottobre alle ore 20 PIATTO

e alle 21,15      presentazione del libro

FRAMMENTI DI EMOZIONI

di Maria Erovereti

a cura di Rosa Sorda

Nella pubblicazione sono raccolte una cinquantina di composizioni poetiche che si snodano per l’arco di circa un trentennio, a costituire un percorso di riflessione e conoscenza sia del proprio mondo, sia della realtà in senso lato.

Suddiviso in due sezioni, si evince già dai rispettivi titoli: Reperti e Adagio sommesso il senso di una ricerca che, da un’inziale condizione di smarrimento e inquietudine “Chi sono? …un atomo di niente / che corre verso il Nulla” approda, attraverso l’osservazione disincantata della realtà e un’intensa attitudine riflessiva, ad un atteggiamento riconciliato, pacato, ormai persuaso della problematicità del vivere “Nessuno potrà darmi mai / più di quanto io stessa / sia capace di darmi”. Da qui uno sguardo carico di comprensione, solidale e partecipe, capace di cogliere, con immediatezza, l’umanità dell’altro; da qui l’apertura al mondo dell’arte, sia attraverso proprie personali creazioni, sia nello studio e nell’interpretazione delle opere altrui…

Scritto in poesia con Commenti disabilitati

Ass. Sofonisba Anguissola

L’Associazione “Sofonisba Anguissola” che ha preso il nome di una pittrice cremonese del ’500, è stata fondata nel 1987 da un gruppo di donne di Torino impegnate sul terreno della pratica politica femminile e accomunate dalla passione per l’arte e dall’esercizio individuale di pratiche espressive. continua