venerdì 1 giugno alle ore 20 Piatto

e alle 21  mostra di Carla Bertola

DIGITO DUNQUE SOGNO

le mie opere digitali non cercano la perfezione tecnica ma seguono un gioco senza codici che mi fa sognare. Per tentativi successivi attendo di trovare la forma definitiva,che non arriva mai. Dunque,ogni opera in mostra è in attesa della successiva.

Prenotate per il piatto entro giovedì alle 12

Scritto in serate con Commenti disabilitati

venerdì 8 giugno alle ore 20 Piatto

e alle 21,15 incontro con Silvia Ramasso (Neos) e con

Cinzia Ballesio per la presentazione del libro

LE FIGLIE DEI MILITARI

Una scuola nuova per le donne della nuova Italia

di Cinzia Ballesio

“ Cinzia Ballesio ricuce una storia in parte dimenticata, quella dell’Istituto nazionale per le Figlie dei Militari di Torino, una scuola laica e innovativa, punto di riferimento per l’educazione femminile a cavallo tra Ottocento e Novecento…la nascita dell’Istituto nazionale per le Figlie dei Militari di Torino è da collocarsi in un contesto di grande fermento ideologico e politico, dove le donne, con posizioni e atteggiamenti differenti e talvolta contrapposti, iniziano un percorso di ridefinizione della loro identità e di emancipazione che, in questo particolare momento della storia italiana, diventa uno dei possibili punti di forza dell’unità nazionale…”

Prenotate per il piatto entro giovedì alle 12.

Con questo appuntamento la galleria chiude per la pausa estiva per riaprire a settembre.

Scritto in serate con Commenti disabilitati

Venerdì 4 maggio la galleria è chiusa

Scritto in serate con Commenti disabilitati

Venerdì 11 maggio in occasione del Salone del Libro la galleria resterà ancora chiusa

Scritto in serate con Commenti disabilitati

venerdì 18 maggio alle ore 20 PIATTO

venerdì 18 maggio alle ore 20 PIATTO

e alle 21 proiezione del video

LA VITA A VOLTE E’ SOPPORTABILE

Ritratto ironico di Wislawa Szymborska

di Katarzyna Kolenda-Zaleska

“Se i versi di Wislawa Szymborska sono ben noti, l’autrice stessa, per sua natura schiva e ritrosa, lo è assai meno. La regista Katarzyna Kolenda-Zaleska ha saputo però conquistarne la fiducia e l’ha seguita in un viaggio in Europa che combina situazioni quotidiane, interviste e incontri con personalità come Woody Allen, Umberto Eco, Vàclav Havel e l’etologa Jane Goodall.

Lo spettatore scopre così la predilezione di Szymborska per gli scherzi e le battute, la passione per il bricolage e le filastrocche, il debole per Vermeer e per il caffè italiano”

Prenotate per il piatto entro giovedì alle 12

Scritto in video con Commenti disabilitati

venerdì 25 maggio alle ore 20 PIATTO

e alle ore  21:15                                Silvia Neonato

della Società Italiana delle Letterate (SIL) curatrice, parlerà di

LA RAGAZZA CHE ERO LA RICONOSCO

introduce Valeria Gennero

LA STAGIONE DEL MOVIMENTO DELLE DONNE NEGLI ANNI SETTANTA NELLE AUTOBIOGRAFIE DI OTTO MILITANTI GENOVESI

Schegge di autobiografie femministe

Testi di Maria Alacevich, Marta Baiardi, Rossana Cirillo, Maria Pia Conte, Silvia Neonato, Marina Olivari, Giulia Richebuono, Giovanna Sissa

Genova, anni Settanta: molte donne, come in altre città italiane, partecipano al movimento femminista che riempie le piazze. Ma fanno contemporaneamente anche un lavoro più nascosto, riunendosi in collettivi nelle case e nelle sedi più o meno provvisorie che la politica povera della sinistra extraparlamentare poteva mettere a disposizione in quegli anni. Quel lavoro, vera e propria pratica politica definita “autocoscienza”, ha segnato la vita di tutte e l’eredità che le ragazze del ’68 lasciano alle donne venute dopo.

A quarant’anni di distanza, otto protagoniste di quel collettivo femminista genovese si sono reincontrate, per provare a raccontare che cosa è successo nel frattempo a ciascuna di loro e al mondo. Questi frammenti di biografie femministe illuminano una stagione di forte impegno ancora troppo lacunosamente ricostruito, affondando nella storia personale di ognuna, nelle differenze di classe e collocazione, nelle reciproche relazioni e nelle vicende di una città, dal dopoguerra a oggi.

LA CURATRICE

Silvia Neonato, giornalista e saggista, è nata e vive a Genova. Ha lavorato alla Rai e per molti anni nel mensile NoiDonne per poi rientrare nella sua città e diventare responsabile delle pagine culturali del Secolo XIX. Componente della Società italiana delle Letterate (SIL), di cui è stata presidente (2012-2013), fa parte del collettivo redazionale della rivista Leggendaria.  Per i tipi della Iacobelli editore ha recentemente curato (con Roberta Mazzanti e Bia Sarasini) il volume collettaneo L’invenzione delle personagge (2016).

Scritto in libri con Commenti disabilitati

venerdì 13 aprile alle ore 18,30 PRESENTAZIONE DEL LIBRO

“L’ECOFEMMINISMO IN ITALIA”

Le radici di una rivoluzione necessaria

a cura di Franca Marcomin e Laura Cima

Questo volume collettivo è archivio di una memoria di testimonianze. Custodisce e tramanda l’impegno di donne e l’importanza di una prospettiva femminile nella politica come nella quotidianità. Riflessioni che ancora oggi si pongono come una alternativa all’inquinamento reale e ideologico che sta minacciando la nostra Madre Terra.

interverrà  Laura Cima introdotta da Susi Monzali

a seguire PIATTO

Prenotate per il piatto entro giovedì alle 12

Scritto in libri con Commenti disabilitati

venerdì 20 aprile alle ore 20 PIATTO

e alle 21,15  presentazione del libro a cura di Rita Schilardi

MATERIA OSCURA

Antologia di fantascienza

con Enrica Zunic

Scrive Enrica “ La materia oscura del titolo siamo noi, le donne. Un gruppo di scrittrici, fra le migliori autrici di fantascienza italiane ha riempito questa antologia di racconti. Fantascienze diverse in racconti di livello eccellente. Per le donne esiste ovunque il soffitto di vetro. Questa antologia è un bel sasso contro quel soffitto di vetro”

Prenotate per il piatto entro giovedì alle 12

Scritto in libri con Commenti disabilitati

venerdì 27 aprile alle ore 20 PIATTO

e alle 21,15 SOLANAS MON AMOUR

Il Dito e La Luna, storica editrice femminista e lesbica che ha pubblicato scrittrici come Dorothy Allison, Lillian Faderman, Monique Wittig, Audre Lorde, rifà il suo ingresso sulla scena nel 2018 proponendo una CALL FOR PAPERS ispirata alla più impresentabile, più ribelle, più radicale di tutte:

VALERIE SOLANAS

Al grido: il mondo ha bisogno di ribelli! invitiamo tutte le donne avventurose e dotate di coscienza civica a mettersi in comunicazione creativa con Valerie Solanas e con lo SCUM Manifesto e a mandarci i risultati (siano essi narrativi, saggistici, poetici, teatrali, fumettistici o altro…) all’indirizzo: ilditoelaluna@gmail.com entro il 31 dicembre 2018.

Ne parliamo con Margherita Giacobino, che ci presenterà il progetto e le novità editoriali de Il Dito e La Luna.

Prenotate per il piatto entro giovedì alle 12

Scritto in libri con Commenti disabilitati

venerdì 16 marzo alle ore 20 PIATTO

e alle 21,30 per la serie       RACCONTAR CANTANDO

PASSEGGIANDO SOTTO LA PIOGGIA CON ERMIONE

con Barbara Giannini e Milli Toja

testo di Milli Toja

Ermione:  Barbara Giannini

Gabriele D’Annunzio:  Milli Toja

Luogo: una pineta, anzi un pineto, una pioggia torrenziale.

Trama: una passeggiata in un bosco mentre piove a dirotto che a nessuno con un po’ di cervello verrebbe in mente di fare, ma a LUI sì! La povera Ermione…ma sarà lei? bagnata fradicia…a rischio polmonite! Ma si sa, l’arte pretende delle vittime!

Prenotate per il piatto entro giovedì alle 12.

Scritto in teatro con Commenti disabilitati

Ass. Sofonisba Anguissola

L’Associazione “Sofonisba Anguissola” che ha preso il nome di una pittrice cremonese del ’500, è stata fondata nel 1987 da un gruppo di donne di Torino impegnate sul terreno della pratica politica femminile e accomunate dalla passione per l’arte e dall’esercizio individuale di pratiche espressive. continua