Venerdì 13 maggio, venerdì 20 maggio e venerdì 27 maggio APERICENA alle 20 e

alle 21,15 proiezione della serie

                                                                IL GIOCO DELLA DEA

Questavolta non è un film ma una mini serie. Nelle serate in questione saranno proiettati i tre episodi della durata di circa un’ora.

Senza correre rischi, tenendo tutte e tutti le mascherine (per le serate la galleria sarà aperta anche ai maschi che hanno partecipato alla serie), 25 persone possono cenare e assistere alla proiezione.

Se ci fossero molte prenotazioni faremo due proiezioni a serata.

Vi preghiamo di prenotare per tempo.

 

Scritto in video con Comments Off

venerdì 6 maggio alle ore 20 Apericena

e alle 21,15  presentazione del libro

                                                ALL’OMBRA DEI TIGLI

                                                       di Bolognesi Egle

                                                         Neos Edizioni

La storia di Bianca, figura di semplice luminosità, è quella di tante donne del Novecento, storie di fatiche e di riscatti, di famiglia e di lavoro, di conquiste che hanno accompagnato lo sviluppo del nostro Paese e ne sono state “l’anello forte”. Ci commuovono queste eroine del quotidiano, nel loro semplice affrontare i giorni a testa alta con la passione della vita.

 

Prenotate per l’apericena entro giovedì 5 maggio

 

Scritto in libri con Comments Off

Venerdì 29 aprile alle ore 20 Apericena e

alle 21,15  mostra di TIZIANA PELLERANO

                                                            NUOVE VISIONI

 

Tiziana Pellerano vive e lavora a Torino. Dopo essersi diplomata al 1° liceo artistico di Torino

e laureata in Storia e critica del cinema alla Facoltà di Lettere di Torino, ha lavorato come regista televisiva presso il Centro di produzione RAI di Torino.

Definisco la mia pittura astratto informale. Utilizzo come fondo il nero, sul quale la luce e l’immagine viene ricercata attraverso una commistione di colori, terre, pigmenti naturali, stucco e collage, che giunge ad un risultato materico.

Più che imporre un’immagine definita e riconoscibile nel reale, cerco di offrire all’osservatore un percorso che, attraverso le emozioni dei colori e del gesto pittorico, si propone come meta finale la “semplice” ricerca.

Consegno all’osservatore la libertà di tracciare la mappa del proprio personale percorso; non a caso, nel mio lavoro, ricorre la suggestione di mappe geografiche che non riproducono nessun territorio reale. Non definisco i limiti fisici dei miei lavori che possono continuare altre l’inesistente cornice, per fluire da uno all’altro .Muovendomi tra una serie di dicotomiche opposizioni, bianco-nero, interno-esterno, definito-indefinito, reale-astratto, ordine geometrico-caos primigenio, cerco di giungere all’effetto conclusivo di un personale controllo delle contrastanti forze materico-cromatiche create.

T.P.

 

Mostre Personali e Collettive

 

1997    mostra “new abstract 2” presso la galleria Overstudio di Torino

1997    vince il terzo premio della XV edizione Premio Firenze, Palazzo Vecchio, Firenze

1998     partecipa alla terza tappa della mostra itinerante “Andata e Ritorno” Torino-Foggia_Bologna

1999     Collettiva  “Terre scoperte”  presso la Casa di Porta Ferrata di Avigliana (To)

2000      Personale presso la galleria Sofonisba Anguissola di Torino

2000   partecipa alla nuova tappa della mostra “Andata e Ritorno” presso la galleria il Graffio

di Bologna

2003    personale presso la Sala Paschetto del Centro Culturale Valdese di Torre Pellice

2005  rassegna internazionale “Segni” organizzata da Il Cenacolo di Felice Casorati in

Campidoglio di Torino

2006  collettiva “Incontri” presso il Dado di Torino

2006 collettiva presso lo Spazio Culturale Alberghina di Torino

2006  partecipa alla mostra “Trasgressioni” dell’Accademia Riviera dei Fiori G.Balbo di

Bordighera

2007  partecipa alla nuova edizione della rassegna internazionale “Segni”

2007  collettiva PopCornIce di piazza Borromini, Torino

2007  personale presso la galleria Studio Laboratorio di Anna Virando, Torino

2007  simposio artistico in Ungheria

2007  simposio artistico con installazione a Carloforte (Ca)

2007   personale presso la galleria Tagliento, Torino

2008   installazione presso la manifestazione Arte da mangiare – soc. Umanitaria Milano

2008    realizzazione di “Tagliere tagliato” per l’iniziativa Tagliere in verde – Arte da mangiare

Milano

2008    personale presso lo spazio espositivo di Diego dalla Palma a Milano

2009    installazione Orto d’artista presso soc. Umanitaria di Milano

2011/2018    partecipazione ogni anno alla rassegna Paratissima

2019    RED in collaborazione con WhatsArt?

“ Passione bi-polare” Palazzetto Tito, Fondazione Bevilacqua La Masa – Venezia

 

2020     “Artist’s view of the world” Festival Internazionale – Around the world: Art without

Borders –curatore Kirsanova Liudmila – 27 febbraio/ 16 marzo –Stilgzit Academy, San

Pietroburgo

IMG_3617 IMG_3618 IMG_3619 IMG_3620 IMG_3621

IMG_3622 IMG_3623 IMG_3624 IMG_3625 IMG_3627 IMG_3628 IMG_3629 (2) IMG_3630

IMG_3616 (2)

 

 

 

 

 

 

 

Scritto in mostre con Comments Off

venerdì 25 marzo alle ore 20 Apericena

                                                                      SORELLE E BUONA CUCINA

                                                            Quattro donne due città tante ricette

                                                                         di Graziella Costanzo

                                               Sarà presente l’autrice con l’editrice Silvia Ramasso

 

Negli anni Sessanta, a Parma, fra le giovani sorelle Taralli, la serissima Elvira e la graziosa Arianna, nascono delle gravi tensioni; il padre e la madre si schierano in modo anomalo in questa contesa che induce infine Arianna a trasferirsi a Torino, separando così il percorso delle loro vite.
Molti anni dopo, con un bagaglio di esperienze personali anche difficili, le due donne riescono a riconciliarsi, ma Arianna si imbatte negli indizi di un segreto familiare causa probabile delle divergenze con sua sorella, e inizia a investigare. Le tappe dell’indagine si intrecciano con le vicende delle anziane sorelle Bertozzi, Dirce, che è la suocera di Elvira, e Ismene, vedove e diversissime fra di loro. Dirce, ancora bella, nonostante l’età sogna di vivere un amore romantico; l’apparentemente burbera Ismene, invece coltiva la passione per i fornelli e il suo sogno sarebbe quello di aprire un ristorante. È proprio questo suo stravagante progetto che finisce per legare inconsapevolmente tutti i personaggi del romanzo sul fil rouge delle ricette familiari e dell’amore condiviso per la buona cucina.
IMG_3334

IMG_3336

IMG_3337

 

 

 

Scritto in libri con Comments Off

venerdì 18 marzo alle ore 20

 APERICENA e

alle 21,15 proiezione del film REACHING FOR THE MOON

 

il film è del 2013 e racconta la storia d’amore tra la poeta Elisabeth Bishop e l’architetta brasiliana Lota de Machedo Soares.

Prenotate per la cena entra giovedì alle 12

 

E’ ancora possibile vedere la mostra allestita in galleria

 

Scritto in serate con Comments Off

venerdì 14 gennaio 2022

NICOLETTA DIULGHEROF PRESENTA

                                                                             INDICAZIONI ASTROLOGICHE PER L’ANNO 2022 PER I 12 SEGNI

 
“PROVERO’  A INDICARE PER OGNI SEGNO ZODIACALE  QUALI SARANNO I PERIODI MIGLIORI PER GODERSI QUESTO 2022 APPENA INIZIATO E A CHI I PIANETI DARANNO  PIU’ CHANCE DI “CAVALCARE L’ONDA” DEL CAMBIAMENTO TUTTORA IN ATTO, GUARDANDO CON FIDUCIA AL FUTURO”


Come sempre prenotate per ricevere il link del collegamento.

 

Scritto in incontri online con Comments Off

Venerdì 17 dicembre alle ore 20 APERICENA

e alle ore 21,15 INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA

DEFORMED

di

DANIELA IOVINO

 

Sono nata nel 1973 e vivo a Torino. Amo l’arte sotto ogni forma. Il mio lavoro parte dalla trasformazione, deformazione, destrutturazione, fusione, quattro azioni che hanno in comune tra loro il superamento dei confini.
La mia ricerca affonda a piene mani in questo concetto, e attraverso le mie opere cerco di sviscerarlo dandone una mia personale interpretazione.
Giunge da lontano il mio amore per l’arte, con la curiosità per i materiali, la pittura, la fotografia,
Oltre a lavorare nel settore della Progettazione e designazione 3D, sono legata al mondo dell’arte contemporanea, tanto che ho dedicato tempo alla ricerca espressiva, attraverso varie forme e mezzi, come la fotografia, la pittura e la realizzazione di istallazioni unendo materiali di vario genere e di differente natura.
Ho realizzato opere e istallazioni usando materiali contemporanei quali il plexiglass, vetro sintetico, resina epossidica, mettendo in campo competenze che ho acquisito attraverso una formazione artigiana di compositore di vetrate cattedrali, rappresentando così la mia attrazione verso la luce, elemento naturale che non ha confini espressivi.
La mia ricerca è sempre in progress, in quanto ci sarà sempre un confine da de-finire e a cui approdare. Le mie istallazioni sono di natura sperimentale e anche attraverso il materiale cerco l’espressività del gesto. Il mio linguaggio è sempre legato a veicolare con forza espressiva un messaggio.
Lo stesso avviene nella mia pittura gestuale, in cui materia e colore sono diventati gli elementi che danno forza espressiva al mio sentire e che si destrutturano, si fondono e si deformano per uscire ed entrare attraverso un confine incerto. Il colore apparentemente non definito ha tuttavia una sua struttura all’interno dell’immagine rappresentata, che quasi mai e’ astratta, e che prende corpo attraverso gestualità ed emozioni.
I soggetti che rappresento sono vari, spazio da paesaggi urbani immaginari a donne, modelle,
rappresentate attraverso copia dal vero, in quanto mi hanno permesso di comunicare sia emotivamente e sia sul piano della ricerca plastica.
La conoscenza dell’anatomia e della tecnica fuse nella pennellata di colore.

LA GALLERIA SARA’ APERTA IL SABATO POMERIGGIO DALLE ORE 17 ALLE ORE 20 PER LE AMICHE E GLI AMICI.

Sarà un’occasione per augurarci Buon Natale!

IMG_1537 (3)

IMG_1538 (2)

IMG_1539 (3)

 

 

 

 

 

Scritto in mostre con Comments Off

Venerdì 3 dicembre alle ore 20 APERICENA

e alle 21,15    Roberta Aroni Vigone presenta

Lunàdigas

ovvero donne che non fanno figli.

Vi racconterà la storia di un incontro, di un’idea, di un progetto, di un percorso che continua arricchendosi di progetti e di storie vive.

Questa sera Lunàdigas ci permette di attingere al loro archivio condividendo con noi il video di un’intervista a Lidia Menapace, partigiana, femminista, politica, saggista,…e lunàdiga.

 

IMG_1534

IMG_1532

 

Scritto in serate con Comments Off

Venerdì 19 novembre alle ore 20 Apericena

e alle 21,15  Silvia Ramasso della Neos Edizioni presenta il libro

 

CARACOLITO HOSTAL

 

di Celestina Cielo e Agnese Urbano

 

Caracolito Hostal è un luogo di accoglienza e
incontro che Luna e Armando decidono di aprire in
Nicaragua; un ostello dove la cultura italiana e quella
del luogo si fondono in armonia. Ma il Paese sta
cambiando e con lui le vite dei protagonisti.

Le voci principali, fra le molte che in questo libro danno
la loro interpretazione dei fatti, sono quelle di tre donne:
Maria, che è già stata in Nicaragua ai tempi della
rivoluzione del ’79; Luna, la compagna di suo figlio
Armando, che sogna adesso una vita in questo Paese; e
Luisa, la nicaraguense che aiuta nell’ostello.
In un paesino di pescatori a pochi passi dall’oceano, nasce
così un luogo di pace e ospitalità, che ha come insegna una
chiocciolina simbolo di uno stile di vita in cui le pause
valgono quanto il lavoro. Purtroppo però una presunta
violenza destabilizzerà la calma del luogo. Sarà il pretesto
per riflettere sulla condizione delle donne, così come della
situazione politica e sociale, destinata a mutare e a spostare
gli equilibri del Nicaragua.
Le autrici, in realtà madre e figlia, calano il lettore in un
mondo affascinante e poco conosciuto che loro
comprendono a fondo, avendolo vissuto a lungo e in
tempi diversi. Il romanzo è un’intensa storia al femminile
ma anche la rappresentazione sfaccettata e coinvolgente
di un Paese in continuo mutamento
………………………………………………………………………………….

 IMG_1522

IMG_1524 (2)

IMG_1528 (2)

 

 

Scritto in serate con Comments Off

venerdi, 12 novembre, alle ore 20 APERICENA

e alle 21,15 Vesna Scepanovic e Margherita Giacobino dialogano con la poeta

jugo-inglese                                                   

 

DUBRAVKA VELASEVIC

“Andarmene nel mondo dispersa

all’APPELLO DEL CREATO

piegarmi sul passato

 

NON VOGLIO

LO RIFIUTO”

Dubravka Velasevic è nata a Podgorica, in una famiglia dalla lunga tradizione poetica e letteraria. Laureata in medicina presso l’Università di Belgrado, ha in seguito lavorato come medico a Podgorica fino al 1992, anno in cui ha deciso di partire per Londra.
Scrive i primi versi già a sei anni, mentre a dodici, esordisce con la poesia “Fatamorgana” per il Festival “Le notti poetiche di Racin”, in Macedonia.
Oltre alla letteratura, Dubravka ha coltivato la passione per la musica, in particolare per il pianoforte e la chitarra.
Ha vissuto a Londra per 15 anni, dove ha pubblicato diverse antologie di poesia.
E’ membro dell’Accademia dell’arte e della scienza Dukljanska.
Ha pubblicato 5 antologie in lingua madre e tre in lingua inglese.

Alcuni libri in serbo- croato-bosniaco-montenegrino: “Strma pozlata”, Beograd 1986; “Venecijanske svečanosti”, Titograd 1991; “Odlazak”, Zagreb 1997.
Libri in inglese:
“Farewell Montenegro” (“Zbogom Montenegro”), 1996; “Sleeping Volcano” (“Zaspali vulkan”), 2000; “Enigma”, 2006.

IMG_2789

IMG_2788

 

Scritto in poesia con Comments Off

Ass. Sofonisba Anguissola

L’Associazione “Sofonisba Anguissola” che ha preso il nome di una pittrice cremonese del ’500, è stata fondata nel 1987 da un gruppo di donne di Torino impegnate sul terreno della pratica politica femminile e accomunate dalla passione per l’arte e dall’esercizio individuale di pratiche espressive. continua